Mindfulness significa consapevolezza, o meglio meditazione consapevole.

Consiste nel mantenere una consapevolezza momento per momento dei nostri pensieri, sentimenti, sensazioni corporee e ambiente circostante, attraverso una lente gentile e costruttiva.

La consapevolezza implica anche l’accettazione, il che significa che prestiamo attenzione ai nostri pensieri e sentimenti senza giudicarli, senza credere, per esempio, che ci sia un modo «giusto» o «sbagliato» di pensare o sentire in un dato momento.

Quando pratichiamo la mindfulness, i nostri pensieri si sintonizzano su ciò che stiamo percependo nel momento presente, piuttosto che rielaborare il passato o immaginare il futuro.

L’addestramento alla consapevolezza si è rivelato molto utile nel trattamento dell’uso di sostanze

Uno studio finanziato dal NIDA ( National Institute on drug abuse https://www.drugabuse.gov/ ) ha dimostrato che un programma di mindfulness, per allenare la consapevolezza individuale,è associato a risultati migliori per le donne che cercano un trattamento efficace per i disturbi da uso di sostanze.

Alle donne dello studio sono state insegnate le abilità relative all’identificazione e alla percezione dei segnali interni, che sono progettati per promuovere l’auto-cura e la regolazione delle emozioni.

In modo particolare la pratica mindfulness si dimostra utile nel momento del craving o più in generale nel momento in cui il soggetto sente il “richiamo” della sostanza. La meditazione consapevole permette di capire quali emozioni e pensieri muovono questo desiderio e aiutano la persona a prendersi cura di sé in modo più efficace o a chiedere aiuto in maniera più tempestiva.

Lo studio è stato svolto dai ricercatori dell’Università di Washington e dell’Università dello Utah.

Già da diversi anni la mindfulness è impiegata, a fianco di una seria terapia cognitivo comportamentale, nel trattamento delle dipendenze patologiche, ma con questo studio emergono importanti evidenze scientifiche a favore di questa pratica che una volta appresa può essere praticata dal paziente anche in diversi momenti della giornata senza il supporto del terapeuta.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando "ACCETTO" permetti il loro utilizzo. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi